Periodico dell’ EDA Italia Onlus, Associazione Italiana sulla Depressione

Cerca
Close this search box.
Logo Eda
EDA Italia Onlus

La depressione e la Bibbia

Nella Bibbia, anche se non si parla chiaramente di depressione, ci sono molti riferimenti di personaggi che potremmo descrivere come depressi. La Parola di Dio può essere di conforto e speranza per chi ne soffre.

Introduzione

La Bibbia, uno dei testi sacri più antichi e influenti al mondo, affronta temi profondi e universali, tra cui la depressione. In questo articolo, esploreremo le narrazioni bibliche di personaggi che hanno vissuto momenti di sconforto e tristezza, esamineremo i loro insegnamenti e potremo trarre preziosi messaggi di speranza e consolazione. Se stai affrontando la depressione o vuoi semplicemente comprendere meglio questo tema, forse troverai le giuste risposte nella saggezza biblica.

Nella Sacra Scrittura ci sono numerosi riferimenti alla depressione. Anche se la Bibbia non usa mai la parola depressione, essa descrive persone che noi oggi potremmo descrivere come depresse. La prima manifestazione di sconforto e tristezza si ebbe già all’inizio del mondo, quando Adamo ed Eva furono cacciati dal Paradiso terrestre.

Narrazioni e personaggi della Bibbia

La Bibbia presenta vari personaggi che hanno vissuto momenti di tristezza, scoraggiamento e disperazione. Uno degli esempi più noti è il profeta Elia, il quale, dopo aver sconfitto i profeti di Baal (Signore, dio fenicio) sul monte Carmelo, si ritrovò inseguito dalla regina Gezabele. Spaventato e sopraffatto, Elia cadde in uno stato di depressione profonda. Desiderando la morte, pregò Dio di porre fine alla sua vita (1 Re 19:1-4).

L’incredibile storia di Elia ci insegna come anche i più grandi uomini di Dio possono affrontare momenti di fragilità e scoraggiamento. Questo profeta ha desiderato di morire: «Signore, – disse, – non ne posso più! Toglimi la vita, perché non valgo più dei miei padri. Si coricò e si addormentò» (1Re 19:4-5).

Noi tutti possiamo avere dei momenti, dei periodi di profondo sconforto e pensare di essere incapaci di reagire positivamente alle difficoltà o alla depressione. L’esperienza del profeta Elia ci offre anche una preziosa lezione di speranza: Dio rispose alle sue preghiere fornendo nutrimento, riposo e incoraggiamento attraverso un angelo (1 Re 19:5-8). Inoltre, Elia ebbe un’esperienza di incontro con Dio nella quiete e nel silenzio, che gli diede la forza per andare avanti nella sua missione (1 Re 19:11-13). Anche il re Davide, famoso per il Salmo 42, esprimeva apertamente il suo sconforto e cercava conforto in Dio. La storia di Giobbe è un altro esempio, poiché affrontò una serie di tragedie e lottò con il senso di abbandono da parte di Dio.

Quando siamo disperati, stanchi e depressi la fede in Dio e nella Divina provvidenza può darci sostegno e conforto. Bisogna ricordarsi che in una giornata grigia e triste con pesanti nuvole nere, anche se ci sembra tutto scuro il sole splende sempre al di sopra delle nubi. Dopo una buia notte nasce sempre l’alba di un nuovo giorno.

Consigli biblici per affrontare la depressione

La Bibbia fornisce saggezza e consigli pratici per affrontare la depressione e ritrovare la speranza. Innanzitutto, la preghiera e la fede giocano un ruolo fondamentale. Il Salmo 34:18 afferma: «Il Signore è vicino a quelli che hanno il cuore spezzato e salva gli spiriti oppressi». Quando ci sentiamo sopraffatti dalla tristezza, possiamo trovare conforto nel fatto che Dio è presente e attento alle nostre sofferenze.

Un altro aspetto importante è la connessione con gli altri. Il libro dei Proverbi 17:17 ci ricorda che «l’amico ama in ogni momento, ed è un fratello nato per l’avversità». Quando affrontiamo momenti difficili il sostegno di amici e familiari può essere un grande aiuto nel superare la solitudine e l’isolamento.

La meditazione sulla Parola di Dio è un altro strumento potente per affrontare la depressione. Il Salmo 119:105 afferma: «Lampada per i miei piedi è la tua parola, luce sul mio cammino». Immergersi nella Bibbia ci permette di trovare conforto e ispirazione nei momenti bui, poiché ci ricorda della presenza costante e amorevole di Dio.

«La fede smuove le montagne» (Baccelli, 2018). La fede è una forza spirituale molto potente, ci sostiene nei momenti di incertezza, ci fortifica nella disperazione e ci dà il coraggio per affrontare le avversità, vincere le paure e raggiungere l’obiettivo desiderato. Ci fa scalare le montagne più alte e ci aiuta a trovare la giusta pace interiore.  Nella Bibbia Gesù disse: «Per la vostra poca fede. In verità vi dico: se avrete fede pari a un granellino di senapa, potrete dire a questo monte: spostati da qui a là, ed esso si sposterà, e niente vi sarà impossibile (Matteo 17:20)».

Speranza e guarigione nella Bibbia

La Bibbia offre un messaggio di speranza e guarigione per coloro che affrontano la depressione. Il Salmo 40:1-3 di Davide esprime un’esperienza personale di colui che è stato tratto fuori da una fossa di distruzione e di fango melmoso, metafore della disperazione e della tristezza. Questo Salmo offre un potente annuncio di speranza, in cui il salmista riconosce la fedeltà di Dio nel rispondere alle sue preghiere e nel porlo su una roccia sicura.

Un’altra fonte di speranza nella Bibbia è la storia di Giobbe, che affrontò una serie di terribili prove e sofferenze, tali da maledire il giorno in cui nacque. «Andò a vivere tra i rifiuti e la cenere (Giobbe2:6)». «Maledisse il giorno in cui nacque (Giobbe2:3)». «Invece di mangiare mi lamento, non posso trattenere le mie grida, perché mi piombano addosso i mali che temo, mi capita proprio quel che mi spaventa. Per me non c’è calma né riposo, conosco solo tormenti (Giobbe3:24-26)». Giobbe ha subito le disgrazie peggiori ma le ha sopportate e alla fine il Signore gli ha restituito tutto ciò che ha perduto. La sua perseveranza e la sua fiducia in Dio nonostante tutto, lo portarono a sperimentare la restaurazione e la benedizione divina (Libro di Giobbe).

Giobbe, con la sua famosa pazienza, ha la capacità di resistere sotto i colpi, di contrastare il male anche con una sfumatura di attesa. Lotta e persevera perché sa che alla fine potrà vincere. Si tratta, perciò, di resistere sotto i colpi del male, attendendo qualcosa di più grande. Non è una resistenza o rassegnazione passiva, ma una forte fede, con energia e resilienza spirituale.

Affrontare la depressione con aiuto professionale e spirituale

Sebbene la Bibbia offra saggezza e speranza, è importante riconoscere che la depressione è una malattia complessa, pluridisciplinare e può richiedere l’aiuto di professionisti della salute mentale. Cercare un terapeuta qualificato e preparato, un consulente pastorale e un personal trainer può dare un supporto aggiuntivo durante il percorso di guarigione. La depressione non si cura solo con psicofarmaci, anche se possono essere necessari ed indispensabili, soprattutto nelle forme medio-gravi della malattia.

La preghiera e la meditazione possono essere parte integrante del processo di guarigione, ma non dovrebbero sostituire, ovviamente, la necessaria assistenza professionale. Lavorare con un gruppo di professionisti può garantire un approccio olistico alla cura della mente, del corpo e dello spirito.

Conclusioni

La Bibbia offre una prospettiva unica sulla depressione, fornendo narrazioni di personaggi che hanno sperimentato momenti di sconforto e solitudine. I consigli biblici per affrontare la depressione includono cercare Dio in preghiera, connettersi con gli altri e trovare conforto nella Parola di Dio. La Bibbia offre anche speranza e guarigione, ma è indispensabile combinare il supporto spirituale con l’aiuto professionale. La depressione è una malattia complessa e non è sufficiente solo la cura dello spirito, è necessario rivolgersi a specialisti del settore.

Se stai cercando ispirazione, conforto o supporto per superare la depressione, la saggezza biblica può essere una buona fonte di forza e speranza nella tua strada verso la guarigione.

Maurilio Tavormina

Bibliografia

  1. Baccelli Carlos Antonio. La fede smuove le montagne. Ed. Casa del Nazareno, 2018
  2. La Bibbia (Versione CEI – Conferenza Episcopale Italiana)

Foto: Envato Elements e “La Bibbia”, di Maurilio Tavormina, 2024

0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Il più recente
Il più antico Il più votato
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
La depressione e la Bibbia

Ultime News

Esterno del museo della follia a San Servolo

Museo della follia a San Servolo

Il museo della follia a San Servolo è un piccolo monumento alla memoria della storia dell’ex manicomio di Venezia. Storia di pazienti, malattia mentale e cure di altri tempi.

Leggi ...

Macro Aree

Articoli Correlati di Categoria

2
0
Mi piacerebbe conoscere il tuo pensiero, si prega di commentarex

Newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione quando vuoi

newsletter