Periodico dell’ EDA Italia Onlus, Associazione Italiana sulla Depressione

Body shaming nell’adolescenza: rischi ed interventi

Il body shaming consiste in atti di bullismo che prendono di mira il corpo. Le vittime sono soprattutto adolescenti che possono sviluppare problemi come disturbi alimentari, ansia, depressione e suicidio.

Body shaming

Il body shaming (dall’inglese “body”, corpo e “shame”, vergogna) è una forma di bullismo verbale, spesso via Web, che ha come oggetto l’aspetto fisico delle persone. Consiste nel fare commenti ed esprimere giudizi negativi circa le forme del corpo degli altri.

Qualsiasi caratteristica fisica può essere presa di mira: il grasso o la magrezza, la statura alta o bassa, la presenza, l’assenza o la cura dei peli. Ancora, il colore dei capelli e l’acconciatura, la forma e le dimensioni del pene, del seno, del bacino, delle natiche e della muscolatura. O anche la presenza di tatuaggi e piercing, malattie e disturbi considerati brutti, come l’acne e la psoriasi.

Il carattere fisico viene colpito soprattutto perché considerato non aderente al concetto di bellezza della cultura in cui la vittima vive. Non ha importanza che sia effettivamente un problema di salute o semplicemente diverso dalla presunta “forma fisica perfetta”. Né, tantomeno, che la vittima possa avere la possibilità di modificarlo.

Quando le critiche vengono da amici e conoscenti le vittime sono soprattutto gli adolescenti, perché si trovano in una condizione di estrema vulnerabilità. Essa li porta a considerare molto importanti le valutazioni fatte dal gruppo di riferimento.

Le statistiche indicano che il 94% delle adolescenti è stato vittima di body shaming. Quasi il 65% dei ragazzi adolescenti ha riferito di essere stato oggetto di critiche e commenti umilianti sul proprio aspetto fisico da parte di coetanei. È quanto emerge da un’indagine promossa da Nutrimente Onlus effettuata su circa 4000 italiani, tra uomini e donne, di età tra i 18 e i 55 anni. Lo scopo era quello di scoprire che rapporto hanno gli italiani con la propria figura corporea (http://nutrimente.org).

L’adolescente e il suo corpo

Il modo in cui ci appare il nostro corpo non è dato solo dalle caratteristiche fisiche, ma è anche strettamente legato alla dimensione emotiva. L’adolescente si trova a vivere il periodo dello sviluppo in cui spesso sperimenta la paura di non riuscire a reggere il confronto con i propri modelli. Il corpo, inoltre, è in continuo cambiamento. Ogni ragazzo deve costruire una nuova immagine del proprio aspetto e percorrere il difficile cammino dell’accettazione di sé.

In particolare, per gli adolescenti la percezione del proprio corpo è fortemente influenzata dal parere di familiari e, soprattutto, di amici e coetanei. I loro giudizi contribuiscono, infatti, a determinare i modelli corporei con cui ciascun ragazzo si confronta. Attraverso questi modelli il ragazzo valuta il proprio aspetto estetico, dando un significato a sé stesso. Infine, tra i ragazzi dilaga la tendenza ad attribuire un’eccessiva importanza all’aspetto fisico, a discapito di altre caratteristiche della persona.

I rischi del body shaming in adolescenza

Se le valutazioni degli altri sono critiche, giudizi negativi, offese, e se, in aggiunta, esse sono fatte sui social network, le conseguenze possono essere anche molto gravi. La vergogna per il proprio corpo e l’impossibilità di raggiungere l’aspetto fisico desiderato possono avere effetti gravi sull’umore e sull’autostima del ragazzo.

Colpire il corpo significa colpire il senso più profondo di sé stessi. Di conseguenza, è più facile che vengano attuati comportamenti dannosi con lo scopo di cambiare l’aspetto fisico. Per esempio, un’attività motoria eccessiva e restrizioni alimentari, o che si scelga di intraprendere la strada dell’isolamento sociale.

Attacchi alla propria immagine corporea possono incidere sulla sfera intima e sessuale e possono condurre a problematiche psicologiche molto gravi proprio negli adolescenti. Tra queste sono presenti i disturbi alimentari (anoressia e bulimia), ansia e depressione che, se non curate adeguatamente, possono portare persino al suicidio.

Tipo di interventi

Il fenomeno del body shaming dal 2020 è un reato perché rientra nel “Cyberbullismo e date le gravi ripercussioni sulla salute è importante che questa forma di violenza sia contrastata soprattutto nell’adolescente”. È necessario promuovere un cambiamento culturale che spinga a cambiare il modo in cui consideriamo il nostro corpo e quello degli altri. Lo si può fare attraverso la promozione dell’empatia verso l’altro. È utile effettuare un ridimensionamento del valore dei giudizi ricevuti tramite i social network e condividere le emozioni negative relative al proprio aspetto. È importante incoraggiare uno stile di vita sano e l’amore per il proprio corpo in termini di “cura” e non di mera bellezza estetica.

A livello psicoterapeutico, sarà necessario intervenire sul significato e riconoscimento delle emozioni di paura, rabbia e vergogna, aiutando il ragazzo nella costruzione di un valore personale meno dipendente dall’aspetto fisico e dal giudizio dell’altro.

Antonella Vacca

Bibliografia

  1. Tamra B. Orr, Combatting Body Shaming, New York, The Rosen Publishing Group, Inc, 2017, ISBN 9781508171140.
  2. Natalie Chomet, Coping with Body Shaming, New York, The Rosen Publishing Group, Inc, 2018, ISBN 9781508176879

Sitografia

  1. https://www.ansa.it/canale_lifestyle/notizie/teen/2021/10/01/adolescenti-e-body-shaming
  2. https://psiche.santagostino.it/2020/11/12/body-shaming-e-fat-talk/
  3. https://www.ieled.it/immagine-corporea-e-adolescenza-il-fenomeno-del-body-shaming/
3.3 3 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Il più recente
Il più antico Il più votato
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
body shaming nell'adolescenza, rischi ed interventi

Ultime News

I giovani tra paura e solitudine

I giovani, tra paura e solitudine

Cosa hanno lasciato due anni di pandemia e isolamento ai nostri ragazzi? E come stanno affrontando adesso il delicato momento internazionale? Tra paure e disagi, i giovani hanno bisogno di credere ancora nel futuro.

Leggi ...
Crisi adolescenziali e disturbi dell'umore nell'adolescenza per gli psichiatri francofoni

Crisi adolescenziali e disturbi dell’umore

Gli psichiatri che si occupano degli adolescenti nel mondo francofono hanno sempre avuto difficoltà con il sistema di classificazione del DSM sin dalla pubblicazione della sua terza versione. In particolare per la diagnosi dei disturbi dell’umore negli adolescenti e nelle crisi adolescenziali.

Leggi ...

Macro Aree

Articoli Correlati di Categoria

4
0
Mi piacerebbe conoscere il tuo pensiero, si prega di commentarex
()
x

Newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione quando vuoi

newsletter