Periodico dell’ EDA Italia Onlus, Associazione Italiana sulla Depressione

Cerca
Close this search box.

La Terapia EMDR nella depressione infantile e adolescenziale

Una tecnica psicoterapeutica efficace, rapida, ben accettata e riconosciuta nella gestione anche dei disturbi depressivi.

Che cosa è la terapia EMDR

La scoperta dell’EMDR è avvenuta nel 1987 a opera dell’americana Francine Shapiro, il cui acronimo indica le iniziali di Eye Movement Desensitization and Reprocessing.La terapia EMDR consiste nella desensibilizzazione e rielaborazione di eventi traumatici e patologie cliniche. Ciò avviene mediante il processo adattivo dell’informazione utilizzando la stimolazione bilaterale dei movimenti oculari. Il trattamento EMDR può essere impiegato in molteplici patologie ed è costituito da diversi approcci psicoterapici. Adopera, infatti, metodiche cognitive, psicoanalitiche ed esperienziali.

La principale caratteristica dell’EMDR è la stimolazione bilaterale oculare. Il paziente si focalizza sul ricordo dell’esperienza traumatica che ha contributo a sviluppare la patologia o il disagio presentato.

Shapiro ha strutturato il protocollo EMDR in otto fasi. Le fasi sono così suddivise: concettualizzazione del caso, pianificazione e preparazione al trattamento. Seguono, poi, le fasi di assesment, desensibilizzazione, installazione della cognizione positiva, scansione corporea, chiusura e rivalutazione.

Dove si utilizza la EMDR

Nel 1989 fu eseguito il primo studio controllato, pubblicato nel Journal of Traumatic Stress. Il disturbo trattato fu il disturbo post-traumatico da stress (PTSD). Successivamente l’EMDR è stato riconosciuto come un trattamento anche per la depressione e l’ansia.

Durante la pandemia da COVID-19 si è osservato un incremento della depressione nella popolazione generale (Fountoulakis et al. 2022), derivante da diversi fattori patogeni appartenenti a tale evento traumatico. Alcuni studi hanno evidenziato l’efficacia del trattamento EMDR in un gruppo di pazienti affetti da depressione durante il periodo pandemico (Carletto et al. 2021, Yan et al. 2021). Particolarmente interessante è stata la dimostrazione dell’efficacia dell’EMDR sui sintomi residuali della depressione e sulla riduzione del numero delle ricadute. Questi risultati sono stati confermanti da un recente studio di Altmeyer (2022). Circa il 74% dei pazienti trattati con EMDR non presentava sintomatologia depressiva a distanza di un anno dalla remissione.

L’EMDR nell’infanzia e nell’adolescenza

La terapia EMDR è risultata efficace anche nella depressione, nell’ansia e nel Disturbo Post Traumatico da Stress dell’infanzia e dell’adolescenza (Manzoni et al. 2021).

Una recente revisione della letteratura scientifica ha confermato che l’EMDR può essere una terapia utile nella depressione degli adolescenti (Hudays et al. 2022). Questa terapia, infatti, è associata ad una significativa riduzione dei sintomi depressivi nel 69,8% degli adolescenti (Paauw et al., 2019). I risultati di questi studi consentono di concludere il possibile utilizzo dell’EMDR come terapia non solo efficace ma anche ben accettata dal paziente giovane.  

Conclusioni

La terapia di desensibilizzazione e riprocessamento dell’evento traumatico rappresenta un valido strumento terapeutico. Il suo impiego permette un intervento efficace, rapido e riconosciuto. Tali caratteristiche ne consentono la somministrazione anche nell’infanzia e nell’adolescenza apportando risultati molto promettenti.

Conoscere l’efficacia della terapia EMDR permette ai clinici di ampliare le tecniche psicoterapiche. Esse sono utili ad alleviare la sofferenza delle persone affette da molteplici patologie inclusa la depressione.

Barbara Solomita

Bibliografia

  1. Altmeyer S. al. Effectiveness of treating depression with eye movement desensitization and reprocessing among inpatients-A follow-up study over 12 months. Front Psychol 2022;13:937204.
  2. Carletto S. et al. Eye movement desensitization and reprocessing for depression: a systematic review and meta-analysis. Eur J Psychotraumatol 2021;12:1894736.
  3. Fountoulakis KN, al.  Results of the COVID-19 mental health international for the general population (COMET-G) study. Eur Neuropsychopharmacol 2022; 54:21-40.
  4. Hudays A, et al. Eye Movement Desensitization and Reprocessing versus Cognitive Behavior Therapy for Treating Post-Traumatic Stress Disorder: A Systematic Review and Meta-Analysis. Int J Environ Res Public Health 2022;19(24):16836.
  5. Manzoni M. et al. Eye movement desensitization and reprocessing: The state of the art of efficacy in children and adolescent with post-traumatic stress disorder. J Affect Disord 2021;282:340-347.
  6. Paauw C. et al. Effectiveness of trauma-focused treatment for adolescents with major depressive disorder. Eur J Psychotraumatol 2019;10(1):1682931.
  7. Shapiro F. Eye Movement Desensitization and Reprocessing (EMDR) Therapy.Basic Principles, Protocols, and Procedures, ed 2. New York, NY: Guilford Press, 2018
  8. Yan S, Shan Y, Zhong S, et al.  The Effectiveness of Eye Movement Desensitization and Reprocessing Toward Adults With Major Depressive Disorder: A Meta-Analysis of Randomized Controlled Trials. Front Psychiatry 2021;12:700458.

Foto: Envato Elements

0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
La psicoterapia EMDR

Ultime News

Arteterapia e salute mentale.

Arteterapia e salute mentale

L’arteterapia è una metodica terapeutica suppletiva alle terapie farmacologiche e psicologiche per le patologie mentali e fisiche. Essa stimola benessere psicofisico sia negli utenti che negli operatori. L’arte permette un’espressione diretta, immediata, spontanea ed istintiva di noi stessi

Leggi ...

Macro Aree

Articoli Correlati di Categoria

0
Mi piacerebbe conoscere il tuo pensiero, si prega di commentarex

Newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione quando vuoi

newsletter