Periodico dell’ EDA Italia Onlus, Associazione Italiana sulla Depressione

Giuseppe Tavormina

Giuseppe Tavormina Psichiatra

Medico Chirurgo Psichiatra
Presidente del “Centro Studi Psichiatrici” (Cen.Stu.Psi.)
www.dottortavormina.it
Caporedattore di “Depressione Stop”

Giuseppe Tavormina è un medico psichiatra, libero professionista (medico dal 1989; psichiatra dal 1998).
Titoli e ruoli:
nel 2007 ha ottenuto per meriti scientifici dal “Bedforshire Center for Mental Health Research” e dall’ “Università di Cambridge”il titolo accademico di “Senior Research Fellow”;

  • Presidente del “Centro Studi Psichiatrici”;
  • Segretario generale dell’”European Depression Association (EDA)”
  • Segretario dell’”EDA Italia Onlus”, oltre che coordinatore per l’Italia della “Giornata sulla Depressione”;
  • Membro delle seguenti Associazioni scientifiche internazionali (“European Psychiatric Association” e “European College of Neuropsychopharmacology”) e italiane (“Società Italiana di Psichiatria”, “Società Italiana di Psicopatologia” e “Società Italiana di Neuropsicofarmacologia”).

E’ revisore facente parte dell’ “Editorial Board” delle seguenti riviste scientifiche: “Psichiatria Danubina”, “Archives of Depression & Anxiety”,  “Affective Disorders and Psychosomatic Research”, “American Journal of Psychiatry and Neuroscience” e “Neuropsychiatric Disease and Treatment” della “Dove Medical Press”.

Fa inoltre parte del Comitato Scientifico Consultivo della rivista “Science”.

Negli ultimi 20 anni ha partecipato a oltre 100 congressi scientifici nazionali ed internazionali presentandovi propri lavori scientifici.

Ha all’attivo 84 pubblicazioni scientifiche in riviste scientifiche nazionali e internazionali, fra cui il libro “Luce sul male oscuro” (oggi tradotto in 12 lingue e scaricabile gratuitamente dal sito www.edaitalia.org).

18 gennaio 2021

Curare la depressione non significa prescrivere antidepressivi

Articoli dell'autore pubblicati su questa rivista

La Melancolia nell'antica Grecia Tempio di Efesto

La Melancolia nell’antica Grecia

La melancolia, o attuale malinconia e depressione, per gli antichi greci era causata da un eccesso di bile nera, atrabile, nel cervello, secondo la teoria ippocratica dei quattro umori corporei.

leggi ...
Angelo Branduardi, storia di un artista..

Angelo Braduardi, storia di un artista

Angelo Branduardi in questo suo libro racconta sé stesso. Traccia un’autobiografia schietta e sincera, discorsiva e dettagliata insieme del suo percorso artistico-professionale e umano, inclusa la sua storia di depressione.

leggi ...
Somatizzazioni e spettro bipolare

Somatizzazioni e Spettro Bipolare

Le somatizzazioni sono molto frequenti nella vita della gente (soprattutto: colite, gastrite e cefalea; ma non soltanto). Se presenti cronicamente sono in alta percentuale determinati dallo stato tensivo-ansioso-inquieto delle persone. Sono pertanto un’evidenza precoce di patologia dello spettro bipolare, sia di livello lieve (disturbi cosiddetti sotto-soglia) che clinicamente più intenso.

leggi ...
La depressione giovanile

La depressione giovanile

La depressione giovanile è un problema sociale importante. Anche i ragazzi e i giovani possono ammalarsi di depressione, che non è una malattia “degli adulti” o “degli anziani”; anzi, sappiamo che il suicidio è la prima causa di morte nei giovani dopo gli incidenti stradali.

leggi ...
La giornata europea sulla depressione.

La Giornata sulla Depressione del 2021

Con la Giornata sulla Depressione, che si svolge in ottobre tutti gli anni sin dal 2004, l’associazione EDA Italia Onlus fa formazione e informazione scientifica, rivolta alla popolazione generale, sulle tematiche della Depressione e dei Disturbi dell’Umore.

leggi ...
0
Mi piacerebbe conoscere il tuo pensiero, si prega di commentarex

Newsletter

Puoi cancellare la tua iscrizione quando vuoi

newsletter